Con la Circolare 11002/2014 arrivano dal Ministero dell’Interno i “chiarimenti” sulla regola tecnica di prevenzione incendi, (entrata in vigore il 13 aprile 2014), per la progettazione, la costruzione e l’esercizio delle strutture turistiche all’aperto con capacità ricettiva superiore a 400 persone, quali campeggi, villaggi turistici, ecc.

campeggio

Dalla Circolare emerge la possibilità di seguire, per le strutture esistenti, due differenti percorsi applicativi: uno tradizionale e uno innovativo che prevede contromisure antincendio proporzionate ai potenziali scenari emergenziali. Si chiarisce inoltre le definizioni del “sistema provvisorio ed anche mobile di illuminazione a copertura delle vie di circolazione e di esodo” e delle “distanze di protezione” spiegando come calcolare le distanze fra le piazzole e come posizionare i “punti fuoco”.

Per maggiori ragguagli contattare lo staff di ONE+

Il Ministero dell’Interno ha appena emanato il Decreto 28.02.2014: regola tecnica di prevenzione incendi per le strutture turistico ricettive all’aria aperta, che definisce le regole per la progettazione, costruzione ed esercizio delle strutture con capacità ricettiva superiore a 400 persone.
La regola tecnica si applica sia ai nuovi che alle esistenti strutture e richiede che il titolare dell’attività rispetti le regole qui definite entro determinati tempi.

Di fatto il decreto richiede che tutte le strutture di questo tipo, per poter operare, debbano essere prima di tutto definite come categoria ai fini antincendio.
La categorizzazione richiede di valutare una serie di parametri legati alla dimensione, tipologia di aree circostanti, abitat insediativo, tasso di sfruttamento ricettivo, scenario incidentale, etc., che solo un professionista antincendio può definire e certificare.

A seguito di questa operazione preliminare sarà possibile definire e adottare le misure strutturali ed organizzative necessarie, diverse struttura per struttura, realizzabili anche in tempi diversi.
Per informazioni, ONE+, forte di professionisti esperti iscritti all’Elenco dei progettisti antincendio presso il Ministero dell’Interno, offre la sua competenza ed esperienza.